faq home scrivici consulenti

Quesito

3 novembre 2000 - Siamo marito e moglie in procinto di acquistare un appartamento da adibire a prima casa. Io non possiedo nessun immobile mentre mia moglie è intestataria nello stesso comune in cui dovremmo acquistare l'appartamento di una quota pari ad un terzo insieme alla madre ed alla sorella della casa dove vivono le suddette (avuto per atto di successione dopo la morte del padre 10 anni fa). La quota le é stata assegnata prima del nostro matrimonio (1990), effettuato con la comunione dei beni che abbiamo tuttora. La domanda é questa: possiamo usufruire dell'IVA al 4% per l'acquisto della nostra prima casa dato che siamo in affitto da 10 anni e non abitiamo in quell'appartamento che invece é occupato dalla madre e dalla sorella? Abbiamo avuto pareri contrastanti e non sappiamo come agire. Grazie anticipatamente per la risposta.
Paolo Tittoni - Pontinia (Latina)

Risposta

Il diritto alla agevolazione presuppone che chi acquista non abbia già goduto dell'agevolazione, che non si possiedano altre case, che si chieda la residenza nel comune dell'acquisto almeno entro l'anno dallo stesso. In base alle norme in questo caso, quindi, avrebbe diritto soltanto il marito sulla metà della somma mentre la moglie non ne avrebbe diritto. IMPORTANTE però segnalare che proprio sui quotidiani specializzati di questi giorni (ieri), la Cass. ha riconosciuto al marito diritto all'agevolazione-prima casa per l’intero se c'è coabitazione dei coniugi, sancendo il principio della prevalenza della coabitazione familiare rispetto alle pretese fiscali così, anche se la moglie ha già goduto dell’agevolazione, il marito che abbia già pagato potrà chiedere il rimborso.
Dott.ssa Elena Spina

home scrivici consulenti